seiyaku
< Precedente
Index
Seguente >

La volpe e il cavallo

KHM 132

Un contadino aveva un cavallo fedele che era diventato vecchio e non poteva più servirlo; perciò il padrone non voleva più mantenerlo e gli disse: "Ormai non mi puoi più essere utile, ma se hai ancora tanta forza da portami qui un leone, ti terrò: adesso però vattene dalla mia stalla" e lo scacciò in aperta campagna. Il cavallo era triste e se ne andò verso il bosco, per cercare riparo dalla pioggia. E incontrò la volpe che gli disse: "Perché, te ne vai in giro da solo con la testa bassa?" - "Ah" rispose il cavallo "fedeltà e avarizia non abitano nella stessa casa: il mio padrone ha dimenticato tutto quello che ho fatto per lui in questi anni, e siccome non riesco più a fare il solco diritto, non mi vuol più dare da mangiare e mi ha scacciato. Ha sì detto che se avrò la forza di portargli un leone mi terrà; ma sa bene che non posso." La volpe disse: "Ti aiuterò io: mettiti lungo disteso come se fossi morto, e non muoverti."

Il cavallo fece come gli aveva detto la volpe, mentre questa andò dal leone, che aveva la sua tana là vicino, e disse: "Là fuori c'è un cavallo morto; vieni con me e mangerai a volontà." Il leone andò e quando si trovarono dov'era il cavallo, la volpe disse: "Qui però non hai tutte le tue comodità; sai che facciamo? Legherò la sua coda alla tua zampa, così lo puoi trascinare nella tua tana e mangiartelo in santa pace." Al leone piacque il consiglio e stette là fermo, perché, la volpe potesse legare bene il cavallo. Ma la volpe con la coda del cavallo gli legò insieme le zampe, attorcigliò e strinse tutto così bene e con tanta forza, che non c'era verso che si spezzasse. Quand'ebbe finito il lavoro, gridò al cavallo, battendogli sulla spalla: "Tira, cavallino bianco, tira!" Allora il cavallo salto su e trascinò il leone con s,. Il leone si mise a ruggire che gli uccelli del bosco volarono via per lo spavento; ma il cavallo lo lasciò ruggire, lo tirò e lo trascinò per i campi, fino alla porta del suo padrone. Quando il padrone lo vide, cambiò parere e disse al cavallo: "Rimarrai con me e te la passerai bene." E lasciò che mangiasse a sazietà fino alla morte.

— FINE —

sections

search 🔍

contact

about
 home

privacy policy

email

© seiyaku.com